Archivi categoria: musica

Studio Op.5 n.5 di Domenico Stigliani

Ho scritto lo studio per pianoforte in do maggiore, n.5 dell’opera 5, nell’agosto del 2012.

Dedicato a mia madre, Jerka Vladilo, ha come titolo “Russia”, a indicare il mio amore per quella nazione.

Il primo tema in do maggiore è accompagnato da ampi arpeggi.

Il secondo tema, in mi minore, è costruito su una melodia di gusto tipicamente russo; proposto inizialmente con un semplice canto della mano destra e arpeggi della sinistra, nella seconda esposizione è sostenuto da potenti accordi.

Contrassegnato da tag ,

Poema Op.12 n.1 di Domenico Stigliani

Ho scritto il Poema per pianoforte Op.12 n.1 il 25 marzo del 2012.

Si tratta di un pezzo drammatico. L’indicazione di tempo è semplicemente “Iroso”

Sono particolarmente soddisfatto delle battute finali che partono da un crescendo per chiudere con un Maestoso fortissimo con 4 f.

Contrassegnato da tag

Tre declinazioni di Do# Minore

Beethoven, Chopin e Rachmaninov ci hanno lasciato tre magnifici pezzi per pianoforte nella tonalità di Do diesis minore:

Anche se la sonata di Beethoven è un chiaro modello per Chopin e Rachmaninoff, ciascuno pezzo porta l’inimitabile firma del proprio autore.

Di seguito le classiche intrepretazioni dei maggiori pianisti: Kempff, Rubinstein e Gilels.

Beethoven: Sonata “al chiaro di luna”, III movimento. Kempff.

Chopin: Fantasia Improvviso. Rubinstein

Rachmaninov: Preludio. Gilels

Contrassegnato da tag , ,

Passione nordica – Kurt Magnus Atterberg

Kurt Atterberg (1887 – 1974) è un compositore svedese, autore del Concerto per Pianoforte e Orchestra Op. 37 in Si bemolle minore (1935).

Riporto un estratto dal II Movimento, Andante. Trovo molto bello il crescendo che parte da 6:14 e soprattutto il tema appassionato che segue, uno dei temi più belli che abbia ascoltato.

PS. il dipinto del video è “Le cattive madri” di Giuseppe Segantini

Contrassegnato da tag

Virtuosismo estremo

Il famoso studio op.25 n.12 di Chopin, cosiddetto “Oceano” trascritto per la sola mano sinistra da Godovsky e suonato da Hamelin: la cosa più straordinaria che abbia mai ascoltato.

Non solo una tecnica sovraumana, ma una musicalità meravigliosa.
Ho pianto.

Contrassegnato da tag , ,

Lo studio trascritto

Stokowsky trascrisse lo studio op.2 n.1 in do diesis minore di Scriabin per orchestra.

La scrittura di Scriabin è rimasta inalterata tranne che per le battute finali. Non voglio rivelare la sorpresa … buon ascolto!

Contrassegnato da tag ,

Suono contro Musica

Cos’è la musica?

Horowitz che interpreta lo Studio Patetico di Scriabin può sembrare musica. Si tratta di suono.

Indubbiamente una gamma di intensità sonora incredibile, ma non è musica è suono.

Musica è Van Cliburn che interpreta il medesimo Studio.

 

Contrassegnato da tag , ,

Freire interpreta Rachmaninov

L’Etude-Tableau op. 39 n.5 di S.V. Rachmaninov suonato dal giovane  Nelson Freire.

Apprezzo molto il carattere “asiatico” dell’interpretazione.


Contrassegnato da tag ,

Compositori meno noti – Selim Palmgren

Selim Palmgren (1878 – 1951)

Il finale de “Il Fiume”, Concerto per Pianoforte e orchestra n. 2,  composto nel 1911.

Contrassegnato da tag

Compositori meno noti – S.E. Bortkevič

Sergej Eduardovič Bortkevič (1877 – 1852) .

Ascoltiamo il Preludio “Patetico” per pianoforte, un pezzo breve e impetuso!

Contrassegnato da tag